Primato in bilico quello degli USA

Il programma di vaccinazione infantile raccomandato è cambiato notevolmente nel corso degli anni, con i bambini che ricevono ora oltre 30 vaccini, inclusi vaccini multipli di combinazione, prima dell’età di sei anni. E in molti casi i medici e gli infermieri somministrano una metà dozzina o più vaccini in una sola volta durante una sola visita per assicurarsi i giusti tempi per una gestione massiva, rapida ed indolore per il sistema sanitario nazionale.

Secondo i dati raccolti dal sistema di segnalazione di eventi avversi da vaccino del governo (VAERS), oltre 145.000 bambini o più sono morti negli ultimi 20 anni. Come risultato di questo approccio multiplo di dose vaccinale, stiamo quindi parlando di 20 decessi al giorno di media e pochi sono i genitori consapevoli di questo fatto scioccante .

In uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Human & Experimental Toxicology, i ricercatori hanno valutato il numero complessivo di ospedalizzazioni e decessi associati ai vaccini somministrati tra il 1990 e il 2010 e hanno confrontato questi dati con il numero di vaccini dati a una volta ai singoli bambini. Le ospedalizzazioni e le morti risultanti da una dose di vaccino sono state confrontate con quelle di due dosi di vaccino, in altre parole e lo stesso fino a otto dosaggi vaccinali. I ricercatori hanno inoltre valutato l’ospedalizzazione totale e i tassi di morte associati con l’assunzione di una dozzina di vaccini combinati, da cinque a otto dosi di vaccini combinati e da una a otto dosi di vaccini combinati.

Secondo l’analisi, il team ha scoperto che più vaccini ricevuti da un bambino durante una singola visita del medico, più è probabile che si possa scatenare una reazione grave o addirittura il decesso. Secondo Heidi Stevenson da Gaia Health, per ogni vaccino aggiuntivo che un bambino riceve, la sua probabilità di morte aumenta di un incredibile 50% – e con ogni ulteriore dose di vaccino, le probabilità di dover essere ospedalizzati per complicazioni gravi, aumentano di ben due volte.

In sintesi, la dimensione complessiva del carico vaccinale è risultata essere direttamente associata all’ospedalizzazione e al rischio di morte, illustrando i pericoli incredibili di somministrazione di più vaccini contemporaneamente.

I genitori di bambini che si ammalano dopo un solo vaccino tendono a cessare ulteriori vaccinazioni.

È interessante notare che il numero totale di ospedalizzazioni e morti riportati per ottenere un solo vaccino è stato superiore a quello riportato per ottenere due, tre o addirittura quattro vaccini . Anche se la precisa ragione di questo è sconosciuta, si ritiene che i neonati appartengano, per la maggior parte dei casi a coloro che hanno ricevuto un singolo vaccino con successiva reticenza da parte dei genitori a proseguire. Quindi la diminuzione di ospedalizzazioni osservate nei bambini che hanno ricevuto due vaccinazioni o cinque è dettata proprio dalla mancanza di fiducia nel sistema vaccinale; tuttavia, l’ospedalizzazione e il tasso di morte aumenta drammaticamente in quei bambini che hanno ricevuto più dosi vaccinali.


La morte di bambini provenienti da più dosi vaccinali può essere chiamata solo carneficina. Questo studio dimostra che l’assunzione di 5-8 dosi anziché 1-4 dosaggi alla volta ha portato ad un ulteriore 51.750 a 103.500 morti per bambini negli ultimi 20 anni.

di Heidi Stevenson

Un nuovo studio che utilizza i dati del sistema di segnalazione di eventi avversi del vaccino  (VAERS) del governo degli Stati Uniti mostra che maggiormente i bambini verranno vaccinati e più probabile sarà la probabilità che questi possano morire o ricoverati in ospedale. I tassi sono altamente significativi, con una probabilità di morte superiore del 50% mentre raddoppiando il numero di vaccini si avrà un incremento del 100% di ospedalizzazioni.

VAERS, ormai è ben risaputo, contiene solo una piccola percentuale di tutti gli eventi avversi di vaccinazione. Come indicano GS Goldman e NZ Miller,

Uno studio riservato condotto da Connaught Laboratories, un produttore di vaccini, ha indicato che è probabile che ”una cinquantesima sottovalutazione di eventi avversi’ ‘. Secondo
David Kessler, ex commissario della FDA, “solo l’un per cento di eventi gravi [reazioni avverse di farmaco] è segnalato e riportato agli organi di vigilanza.

 

Grafico delle tariffe di ospedalizzazioneIl grafico, prodotto dallo studio, mostra il tasso di ricovero ospedaliero con il numero dei vaccini. La linea diagonale continua, trae la regressione lineare calcolata per i dati. Si può quindi osservare la corrispondenza stretta per il numero specifico ad ogni annualità.

I riferimenti più distanti riferiscono i ricoveri per una singola dose di vaccino. Ciò è probabilmente spiegato da una combinazione di fattori.

  • Uno è che i primi vaccini vengono generalmente somministrati singolarmente in ospedale poco dopo la nascita e quindi già in ospedale,
  • due, molti genitori si rifiutano di continuare le vaccinazioni, o rifiutano vaccini multipli, dopo una grave reazione grave.

Di seguito è riportata la tabella del tasso di mortalità per numero di dosi:

Tabella: tasso di mortalità infantile, numero di dosi vaccinaliÈ interessante notare che il numero di morti per bambini a causa del numero di dosi di vaccino aumenta notevolmente con 5. Le ragioni di questo sono sconosciute, ma possono avere a che fare con i vaccini particolari o semplicemente essere correlati agli effetti addizionali delle tossine nei vaccini.

 

Fonte:
  • Tendenze relative in ospedalizzazione e mortalità tra i neonati per numero di dosi e età vaccinali, basati sul sistema di segnalazione eventi avversi per il vaccino  (VAERS), 1990-2010,  Tossicologia umana e sperimentale , GS Goldman e NZ Miller, DOI: 10.1177 / 0960327112440111
    1. Guess HA. Combination vaccines: issues in evaluation of effectiveness and safety. Epidemiol Rev 1999; 21(1): 93.
    2. Miller NZ, Goldman GS. Infant mortality rates regressed against number of vaccine doses routinely given: is there a biochemical or synergistic toxicity? Hum Exp Toxicol 2011; 30(9): 14201428. Abstract
    3. Delong G. A positive association found between autism prevalence and childhood vaccination uptake across the U.S. population. J Toxicol Environ Health A 2011; 74(14): 903916. Medline
    4. Castranova V, Graham J, Hearl F, Herrick R, Hertzberg R, Hoover MD, . Mixed exposures research agenda: a report by the NORA Mixed Exposures Team. Department of Health and Human Services (DHHS), Centers for Disease Control and Prevention (CDC), National Institute for Occupational Safety and Health (NIOSH); DHHS (NIOSH) 2004. December 2005.  p.106:vi.
    5. Oestergaard MZ, Inoue M, Yoshida S, Mahanani WR, Gore FM, Cousens S, . Neonatal mortality levels for 193 countries in 2009 with trends since 1990: a systematic analysis of progress, projections, and priorities. PLoS Med 2011; 8(8): e1001080. Medline
    6. Gran B, Bielekova B, McFarland HF, Martin R. Development of multiple sclerosis after hepatitis B vaccination. Neurology 2000; 54(suppl 3): A164. Medline
    7. Hernán MA, Jick SS, Olek MJ, Jick H. Recombinant hepatitis B vaccine and the risk of multiple sclerosis: a prospective study. Neurology 2004; 63: 838842. Medline
    8. Terney D, Beniczky S, Barsi P, Kondákor I, Perényi J, Faludi B, . Multiple sclerosis after hepatitis B vaccination in a 16-year-old patient. Chin Med J 2006; 119(1): 7779. Medline
    9. Mikaeloff Y, Caridade G, Suissa S, Tardieu M. Hepatitis B vaccine and the risk of CNS inflammatory demyelination in childhood. Neurology 2009; 72(10): 873880. Medline
    10. Ness JM, Bale JFJr Hepatitis vaccines and pediatric multiple sclerosis. Does timing or type matter? Neurology 2009; 72(10): 870871. Medline
    11. Sinsawaiwong S, Thampanitchawong P. GuillainBarré syndrome following recombinant hepatitis B vaccine and literature review. J Med Assoc Thai 2000; 83(9): 11241126. Medline
    12. Konstantinou D, Paschalis C, Maraziotis T, Dimopoulos P, Bassaris H, Skoutelis A. Two episodes of leukoencephalitis associated with recombinant hepatitis B vaccination in a single patient. Clin Inf Dis 2001; 33: 17721773. Medline
    13. Institute of Medicine. Vaccine safety committee proceedings. Washington, DC: National Academy of Sciences, 11 May 1992, pp.4041.
    14. Kessler DA, the Working Group, Natanblut S, Kennedy D, Lazar E, Rheinstein P, . Introducing MEDWatch: a new approach to reporting medication and device adverse effects and product problems. JAMA 1993; 269(21): 2765. Medline
    15. Rosenthal S, Chen RT. Reporting sensitivities of two passive surveillance systems for adverse events. Am J Public Health 1995; 85: 17061709. Medline
    16. Ottaviani G, Lavezzi AM, Matturri L. Sudden infant death syndrome (SIDS) shortly after hexavalent vaccination: another pathology in suspected SIDS? Virchows Arch 2006; 448(1): 100104. Medline
    17. Kuhnert R, Hecker H, Poethko-Müller C, Schlaud M, Vennemann M, Whitaker HJ, . A modified self-controlled case series method to examine association between multidose vaccinations and death. Stat Med 2011; 30(6): 666677. Medline
    18. Zinka B, Rauch E, Buettner A, Rueff F, Penning R. Unexplained cases of sudden infant death shortly after hexavalent vaccination. Vaccine 2006; 24 (31-32): 57795780. Medline
    19. Geier DA, Geier MR. A review of the Vaccine Adverse Event Reporting System database. Expert Opin Pharmacother 2004; 5(3): 691698. Crossref, Medline
    20. Varricchio F, Iskander J, Destefano F, Ball R, Pless R, Braun MM, . Understanding vaccine safety information from the Vaccine Adverse Event Reporting System. Pediatr Infect Dis J 2004; 23(4): 287294.Crossref, Medline
    21. Zhou W, Pool V, Iskander JK, English-Bullard R, Ball R, Wise RP, . Surveillance for safety after immunization: Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS)—United States, 1991–2001. MMWR Surveill Summ 2003; 52(1): 124. Medline
    22. Dettman G, Kalokerinos A, Dettman I. Vitamin C, Nature’s Miraculous Healing Missile! Melbourne: Frederick Todd, 1993, pp.1422.
    23. Prandota J. Possible pathomechanisms of sudden infant death syndrome: key role of chronic hypoxia, infection/inflammation states, cytokine irregularities, and metabolic trauma in genetically predisposed infants. Am J Ther 2004; 11(6): 517546. Medline
    24. Poling JS, Frye RE, Shoffner J, Zimmerman AW. Developmental regression and mitochondrial dysfunction in a child with autism. J Child Neurol 2006; 21(2): 170172. Abstract
    25. Braun M. Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS): usefulness and limitations. Johns Hopkins Bloomburg School of Public Health, http://www.vaccinesafety.edu/VAERS.htm (2006, accessed 9 November 2011).
    26. Mage DT, Donner EM. The fifty percent male excess of infant respiratory mortality. Acta Paediatr 2004; 93(9): 12101215. Medline
    27. Moon R, Fu L. Sudden infant death syndrome. Pediatr Rev 2007; 28: 209214. Medline

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome