Concluse le indagini sulla sanità trentina con tre indagati per una gara di appalto truccata nell’autunno 2017.

Secondo i magistrati, infatti, la Unifarm (società di farmacisti trentini) sarebbe stata preventivamente designata per aggiudicarsi l’appalto di stoccaggio e trasporto vaccini.

Un contratto biennale del valore di 177 mila euroche sarebbe stato assegnato alla Unifarm grazie al solito meccanismo di un bando fatto con requisiti scritti su misura del futuro aggiudicatario.

Fonte lavocedeltrentino.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome