Nuova giravolta del Governo sul tema vaccini. L’esecutivo ha infatti deciso di togliere l’obbligo vaccinale, consentendo l’ingresso a scuola anche per chi non avrà certificato l’immunizzazione.

La richiesta della fiducia

La scelta arriva a meno di una settimana di distanza dall’emendamento al Milleproroghe, a firma dei deputati del Movimento 5 Stelle, che riportava in pieno vigore il decreto Lorenzin. Il modo in cui il Governo ha fatto dietrofront è piuttosto singolare. L’esecutivo ha infatti scelto di chiedere la fiducia sul decreto Milleproroghe, facendo però calendarizzare dalla Camera una richiesta fatta il 24 luglio. Questo vuol dire che tutti gli emendamenti approvati nelle ultime settimane, e che stavano portando all’approvazione definitiva in aula, vengono cancellati. Il testo su cui il Parlamento si trova a votare dovrebbe essere ora quello approvato dal Senato ad agosto, anche se l’opposizione fa rilevare la possibile illegittimità della richiesta con queste tempistiche. Stranezza nelle stranezze, infatti, la richiesta del voto di fiducia era stata firmata addirittura prima della pubblicazione del decreto. Un modus operandi inusuale, se non inedito, che blocca ogni possibile modifica.

Fonte corrierecittá

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome