Vi abbiamo parlato in precedenza dell’increscioso evento accaduto qualche giorno fa al Comprensorio Statale S. Pertini di Vernio dove più volte i genitori della 3’A Elementare Armellini – avevano manifestato in segreteria ed al Preside gli atteggiamenti pedagogici “discutibili” della maestra Teresa Langella. La situazione era degenerata, al punto di costringere alcuni genitori ad esporre formale denuncia al comando dei Carabinieri di Vernio quando un bambino, rientrato da scuola, aveva raccontato di essere stato strattonato e picchiato dalla maestra. Il caso è quindi passato nelle mani del P.M. che ha avviato la procedura di rito. Nel mentre abbiamo saputo che anche il Preside del comprensorio ha preso provvedimenti sulla questione e fatto i suoi ulteriori passi, venendo a conoscenza degli ultimi fatti.

Pertanto la Magistratura sta seguendo il suo iter e l’Istituzione scolastica ha assicurando che dal prossimo anno scolastico la Maestra Teresa Langella non farà più parte del corpo insegnanti. Non solo, i bambini sono stati spostati di aula. Adesso si trovano a piano terra, con porta di accesso diretto al cortile. Il Preside della scuola elementare già aveva preso a cuore la situazione avviando le procedure interne, dichiarando che i bambini hanno diritto ad uscire durante la ricreazione e ad una corretta istruzione ma l’evento ultimo avvenuto e la pronta risposta dei genitori del piccolo, hanno evidenziato fatti che solo una compresenza costante e non ordinaria, durante le ore di insegnamento della maestra imputata; potevano far emergere.

Possiamo dire che è tutto bene quel che finisce bene e ci auguriamo di non presentare più ai nostri lettori, vicende italiane di questo genere. Anche questa Redazione ringrazia la pronta risposta degli organi e figura di competenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome