La terza sezione del Tar della Lombardia ha sospeso il provvedimento di esclusione da una scuola dell’infanzia paritaria per un bambino non in regola con le vaccinazioni (la sentenza integrale è scaricabile in fondo all’articolo).

La famiglia aveva presentato ricorso chiedendo l’annullamento previa sospensione dell’efficacia del provvedimento stesso. I genitori, come si legge, avevano presentato richiesta formale di un incontro con l’Asl ai fini dell’obbligo vaccinale; il Tar ha concluso che l’esclusione dell’asilo costituisce grave pregiudizio per il bambino.

La decisione del Tar della Lombardia è in netto contrasto con la precedente decisione del Tar del Lazio, sezione distaccata di Latina, che invece aveva negato la sospensiva (provvedimento scaricabile di seguito).

Documenti allegati

Fonte: Aamterranuova

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome