Un raro esempio di spirito di servizio e senso dello Stato e, lasciateci passare il termine, di CORAGGIO! Dovrebbe essere l’ordinarietà ma passa, purtroppo, per eroismo.

In questa Scuola pubblica, di raro e riconosciuto prestigio internazionale, la Dirigente Scolastica, in questa lunga intervista telefonica rilasciata al Corriere della Sera, accusa lanci di bombe carta, spaccio di eroina, omertà generale ed altri pesanti atteggiamenti intimidatori in perfetto stile mafioso, prima dei figli, poi dei genitori, tra cui anche potenti Magistrati, i quali, sfruttando illegittimamente la loro posizione di potere, ne chiedono la testa.

La nostra testata giornalistica esprime profonda stima e piena solidarietà alla Dirigente Scolastica.

Qui l’audio dell’intervista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome