Molti presunti “giornali” continuano ad improvvisarsi non solo medici legali ma persino veggenti. Così, ancora prima delle verifiche del medico legale e dell’autopsia del corpicino della piccola bambina di 1 mese morta stamattina a Quartu (Cagliari), si affrettano a scrivere la diagnosi medico-legale: rigurgito da latte!

“Dagli accertamenti è emerso che il decesso è stato causato da un rigurgito. Probabilmente dopo la poppata, la mamma ha fatta addormentare la piccola e quando è tornata a controllarla si è accorta che non respirava più”, scrive il Corriere Adriatico (forse perché corre un po’ troppo?).

I “giornali hanno così sentenziato, forse sotto ennesima dettatura di qualche altro veggente istituzionale (medici ed infermieri del 118? forze di polizia? portantini delle pompe funebri? personale dell’Ospedale?), eppure nemmeno i genitori della piccola hanno ancora avuto notizie in merito dal medico legale. Anzi. All’obitorio hanno dichiarato di sentirsi abbandonati dopo aver trascorso l’intera giornata, senza poter più vedere il corpicino, nella vana e straziante attesa del medico legale, affinché potesse riferir loro la causa della morte.

Come fanno dei giornalisti e le loro fonti presunte a dare per certo un rigurgito se una mamma non vede, come pensiamo non abbia visto (altrimenti perché disperarsi a chiedere insistentemente la visita del medico legale?) nemmeno l’ombra di una macchiolina di latte sul vestito o sul cuscino?

Persino un pediatra del posto ha smentito questa affrettata e vergognosa diagnosi giornalistica, in assenza di verifiche mediche approfondite, compresa la storia anamnestica della piccola e l’esame autoptico.

Quindi chiediamo al Corriere Adriatico: quali “accertamenti“? 

Ormai la verità dei media supera la medicina. Non ha tempo per aspettarla.

7 Commenti

  1. Prima che parta la speculazione antivaccinista tipica di questa “testata giornalistica”, sarebbe bene precisare che la povera bambina aveva 1 mese e quindi non era stata vaccinata per niente, visto che le vaccinazioni obbligatorie si fanno a partire dai 3 mesi.

    • Mi scusi..ma dove legge nell’articolo che si parla di vaccini?
      Il problema come vede..è ormai si legge quel che si vuol leggere e teorizza se non esperti. Questo solleva l’articolo..Non le pare?
      Grazie per leggerci ed a presto

    • Giusto per chiarezza alla nascita viene propinata la K1 che contiene alluminio ed è causa di danni al sistema nervoso nonché intossicazione del fegato e può causare SIDS…

  2. Donatela ma tu non sei a posto dove hai letto che parla di vaccini si parla di problema che giornalisti che scrivono cosa vogliono nonostante non è vero. Lei offende senza motivo, parte già prevenuta. Sarebbe meglio che lei dopo questa figuraccia chiede scusa

  3. Non ho detto che l’articolo parla di vaccini. Ho detto: “Prima che parta la speculazione antivaccinista…” ben sapendo che spesso i titoli di questa testata vengono utilizzati dagli antivaccinisti per partire con commenti tipo “È stato il vaccino”.

    • al suo primo commento mi astengo di aggiungere qualcosa visto che l’han fatto altri meglio di me e che, peraltro, si qualificava da solo. vorrei solo aggiungere ad onor di cronaca che ai bambini nati prematuri di 1 mese si somministra l’esavalente al 2° mese di vita. a quelli nati prematuri di 2 mesi, al 1° mese di vita.
      come vede, non ci si stanca mai di non aver certezze. peraltro la sua preoccupazione dovrebbe estendersi per par condicio anche a tutti, tutti, gli articoli dei giornali del genere: “morto un bambino. non era vaccinato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome