Inviato: Manuela Giani

Questa mattina si è tenuto il presidio pubblico in sostengo della Dr.ssa Gabriella Lesmo, davanti l’Ordine dei medici di Milano.

Abbiamo appena appreso del suo rinvio al giudizio da parte dell’Ordine , richiesto prontamente dal suo legale Domenico Radice in quanto era entrato da poco in possesso degli atti d’accusa. Al termine del presidio la Dr.ssa ha ringraziato i suoi sostenitori ed ha fatto un appello alle istituzioni, chiedendo maggior libertà di esercizio delle proprie funzioni ed uno Stato libero dai condizionamenti, al fine di non inficiare una professione così delicata.

Al termine del presidio, Gabriele Milani, infermiere con oltre 20 anni di lavoro alle spalle, a nome del “Movimento diritti Umani” annuncia pubblicamente una denuncia formare al Prof. Burioni, alla Procura di Milano.

Milani: “il prof. Burioni, non si può permettere di offendere i bambini autistici, non si può permettere di prendere in giro le famiglie pubblicamente, ho lo screen shot e quindi agiremo! Non si possono prendere in giro i bambini malati. Quando mi arriva una notizia di un bambino che ha dei problemi, io ho una coscienza e non vado a prenderlo in giro come questo personaggio!”

In diretta da Milano uniti per la Dottoressa Lesmo

Pubblicato da Attivo TV Dirette su Sabato 21 ottobre 2017

https://www.facebook.com/comitatoarticolotrentadue/videos/146399425971221/

1 commento

  1. Se si permette di radiare un professionista onesto che esprimendo la propria opinione va contro il proprio interesse ma solo ascolta la coscienza e ragiona in autonomia questo vuol dire che la situazione è davvero grave è che stiamo passivamente subendo gli interessi dei poteri forti che ci impongono le loro scelte anche quando contrarie all’interesse della persona.
    Ricordiamoci che la collettività è l’insieme delle individualità che non possono essere calpestate.
    Fra un po’cosa ci obbligheranno a fare?
    Si stanno arrampicando sui muri per far accettare qualcosa che non ha senso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome