Genitori, se i vostri figli vengono sottoposti a vaccinazione, ditelo, così lasceremo a casa i compagni ancora in attesa di vaccinazione. E’ questo il senso della circolare, trapelata da una scuola elementare, che circola in rete e che è arrivata un’ora fa alla nostra Redazione. A quanto pare il Dirigente scolastico ha emanato l’ordine di allontanare tutti quei bambini che non sono stati vaccinati o in attesa di vaccinazioni, causa rischio contagio.

Vogliamo pensare che sia un’azione di premura verso quei bambini non ancora vaccinati, ma la domanda è: “è stata letta la legge”? I bugiardini dei vaccini, oggetto della comunicazione, nei quali si dice a chiare lettere che, a seguito di vaccinazione a virus attenuato, dev’ essere rispettata la quarantena…sono stati letti? Quarantena che dovrebbe essere rispettata da chi può contagiare altri, non da chi può essere contagiato.

E’ paradossale pensare che se questa circolare fosse stata emanata ai tempi della lebbra, gli ammalati sarebbero stati liberi di circolare, mentre le persone sane sarebbero state costrette a rimanere rinchiuse per non essere contagiate. Il Dirigente scolastico, recita nella circolare interna che tale provvedimento è giustificato dal rischio di contagio, giustamente, per evitare una epidemia. Questa riflessione sarebbe stata opportuna a monte, durante la redazione della legge o delle circolari ministeriali o, ancor prima, durante il concepimento del Decreto Lorenzin che avrebbe dovuto far dirottare le energie Statali, non su un’azione di obbligo, ma su una campagna informativa degna di un paese democratico.

Ed intanto la nostra Redazione, continua a a ricevere decine di segnalazioni, telefonate di madri piangenti perché si vedono lasciare a casa i propri figli ingiustificatamente.

Per tali motivi un noto quotidiano, proprio ieri ha pubblicato la notizia di una prima denuncia penale da parte di una famiglia. Invitiamo queste Redazioni a contattarci perché, ad oggi, non solo siamo stati i primi a pubblicare queste notizie in uno stato di vera e propria censura, ma ormai potremmo davvero scriverci un libro.


La circolare recita: 

Gentili Genitori, nella scuola primaria sono presenti alunni per i quali è stata rinviata dai sanitari di riferimento, parte della profilassi vaccinale per accertare problematiche reattive. Poichè il virus del morbillo è attivo dal momento della vaccinazione per una serie di giorni, si chiede di segnalare agli insegnanti quando il/i loro figlio/i sarà/saranno sottoposto/i alle vaccinazioni di cui all’oggetto, per consentire di allontanare questi minori non vaccinati ed evitare loro un possibile contagio.

Ovviamente si chiede di comunicare tempestivamente eventuali casi di contagio di morbillo che dovessero manifestarisi

Si ringrazia per la collaborazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome