Riceviamo e pubblichiamo un dialogo, realmente intercorso, tra un nostro lettore ed una mamma.


Mamma: Ma tu hai presentato il libretto vaccinale a scuola? E’ obbligatorio!

Lettore: E’ obbligatorio come anche il rispetto della privacy dei bambini. Lì c’è il penale. Poi ci sono anche altri obblighi, prioritari, derivanti da diritti costituzionali e da trattati internazionali. C’è anche l’obbligo di valutazione del rischio sismico. La tua scuola ha pubblicato la verifica di vulnerabilità sismica sul suo sito?

Mamma: No. Ma ha pubblicato l’avviso per cui entro l’11 settembre occorre consegnare il certificato vaccinale. Perchè i vaccini sono obbligatori!

Lettore: Lo sono come il seggiolino auto o la cintura di sicurezza per i bimbi. Tu li usi?

Mamma: No. Mai usati. I miei non si fanno legare.

Lettore: No? Ma come? Lo ha detto pure Burioni che i vaccini sono come le cinture di sicurezza! Sono obbligatori entrambi! Parli al cellulare in auto?

Mamma: Sì. Sempre purtroppo.

Lettore: Parcheggi in doppia fila?

Mamma: Sì. Quando capita sì, certo.

Lettore: Fumi in auto col bimbo?

Mamma: Sì. Non riesco a resistere quando sono in coda per il traffico.

Lettore: Superi i limiti di velocità?

Mamma: E beh, certo, sennò come si fa!

Lettore: Ma perché di tutti questi obblighi te ne freghi e di quello sui vaccini no?

Mamma: Che c’entra. I vaccini sono obbligatori!

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome