Massimiliano Paolini 07 08 2017

 

 

Il dott. Franco Trinca ci fornisce una relazione scientifica approfondita, nel prossimo articolo tratteremo con lui un altro argomento più che mai interessante:  come difendersi dallo stress ossidativo

Relazione causale tra autismo  (e altre patologie neurodeg energative), stress ossidativo e applicazione impropria e non sicura della profilassi vaccinica.

Il seguente rapporto scientifico espone e documenta una frammentazione innovativa nella controversa correlazione causale tra vaccinazioni e eventi avversi, in particolare di tipo neurodegenerativo, che possono esitare in lesioni gravemente invalidanti e in alcuni casi finanche con la morte del soggetto ricevente .

Dott. Franco Trinca -Biologo Nutrizionista-

Il principale aspetto di novità, rispetto all’attuale trattazione scientifico-legale delle reazioni avverse alle vaccinazioni (che è di tipo principalmente aneddotico , cioè riferito a ciascuno caso specifico), è il fisiopatologico approccio e generale etiopatogenetico che in questo documento è dato a Problema .
Nell’articolazione e nel consecutio degli aspetti trattati si documenta che le gravi e / o fatali reazioni avverse conseguenti agli atti vaccinali previsti dal decreto Lorenzin (anche tenendo conto di alcuni secondari emendamenti che potranno venire apportati in Commissione sanità), che s’intende imporre All’intera popolazione di neonati e di giovani fino al 16 ° anno di età,  sono fin da ora certi e prevedibili , In Quanto derivanti da Fattori oggettivi intrinsecamente connessi alle Disposizioni tecnico-operative del decreto Stesso, nonche al contenuto qualitativo di contaminanti e adiuvanti tossici dei Vaccini Stessi.
La catena di relazioni con la clientela causali e Di Seguito illustrata un ritroso, dal fisio-patologico sphero un Quella eziopatogenetica Fino ad arrivare alle neurodegenerative Malattie Che ne derivano:

  1. Tutte Le patologie degenerative e neurodegenerative , vieni for example la sindrome autistica , la Sensibilità Chimica Multipla (MCS), la sclerosi a placche , la SLA e Altre consimili, Sono sostenute da Una Forte Componente di sforzo ossidativo e infiammatorio . L’Organismo possiede Complesso un Sistema di omeostasi REDOX (Ossido-riduttivo) basato su molecola ed enzimi con Azione protettiva antiossidante: glutatione, glutatione-perossidasi, superossidodismutasi, acido ascorbico, vitamina liposolubili venire la E e la A.
    L’Insieme of this Dotazione di potere antiossidativo garantisce, entro certi limiti di predisposizione genetica, di Abitudini nutrizionali, di stile di vita e di ambienti di vita o di lavoro Più o Meno inquinati, la Stabilità dell’Ambiente biochimico cellulare , nonche delle Strutture di membrana di Tessuti ed organi, la cui Integrità E Condizione INDISPENSABILE per il mantenimento dell’ Ottimali delle funzioni fisiologiche fondamentali, della salute, delle facoltà intellettive e della vita stessa .
    Autismo: stress ossidativo, infiammazione e immunitario Anomalie   https://www.crcpress.com/Autism-Oxidative-Stress-Inflammation-and-Immune-Abnormalities/Chauhan-Chauhan%20Brown/p/book/9781420068818
    Contributi dell’ambiente e Fisiologia vulnerabile all’ambiente ai disturbi dello spettro dell’autismo https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20087183 Lo stile di vita e di ambienti di vita o di lavoro più o meno inquinati, la stabilità dell’ambiente biochimico cellulare , nonché strutture di membrana di tessuti e organi, la cui integrità è una condizione indispensabile per mantenere l’ottimum of physiological functions Fondamentali, della salute, delle facoltà intellettive e della vita stessa . Autismo: stress ossidativo, infiammazione e immunitario Anomalie https://www.crcpress.com/Autism-Oxidative-Stress-Inflammation-and-Immune-Abnormalities/Chauhan-Chauhan%20Brown/p/book/9781420068818 Contributi dell’ambiente e Fisiologia vulnerabile all’ambiente ai disturbi dello spettro dell’autismo https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20087183 Lo stile di vita e di ambienti di vita o di lavoro più o meno inquinati, la stabilità dell’ambiente biochimico cellulare , nonché strutture di membrana di tessuti e organi, la cui integrità è una condizione indispensabile per mantenere l’ottimum of physiological functions Fondamentali, della salute, delle facoltà intellettive e della vita stessa . Autismo: stress ossidativo, infiammazione e immunitario Anomalie https://www.crcpress.com/Autism-Oxidative-Stress-Inflammation-and-Immune-Abnormalities/Chauhan-Chauhan%20Brown/p/book/9781420068818 Contributi dell’ambiente e Fisiologia vulnerabile all’ambiente ai disturbi dello spettro dell’autismo https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20087183 La Stabilità dell’Ambiente biochimico cellulare , nonche delle Strutture di membrana di Tessuti ed organi, la cui Integrità E Condizione INDISPENSABILE per il mantenimento delle dell’optimum FUNZIONI fisiologiche Fondamentali, della Salute, delle facoltà intellettive e della vita same . Autismo: stress ossidativo, infiammazione e immunitario Anomalie https://www.crcpress.com/Autism-Oxidative-Stress-Inflammation-and-Immune-Abnormalities/Chauhan-Chauhan%20Brown/p/book/9781420068818 Contributi dell’ambiente e Fisiologia vulnerabile all’ambiente ai disturbi dello spettro dell’autismo https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20087183 La Stabilità dell’Ambiente biochimico cellulare , nonche delle Strutture di membrana di Tessuti ed organi, la cui Integrità E Condizione INDISPENSABILE per il mantenimento delle dell’optimum FUNZIONI fisiologiche Fondamentali, della Salute, delle facoltà intellettive e della vita same . Autismo: stress ossidativo, infiammazione e immunitario Anomalie https://www.crcpress.com/Autism-Oxidative-Stress-Inflammation-and-Immune-Abnormalities/Chauhan-Chauhan%20Brown/p/book/9781420068818 Contributi dell’ambiente e Fisiologia vulnerabile all’ambiente ai disturbi dello spettro dell’autismo https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20087183 la cui Integrità E Condizione INDISPENSABILE per il mantenimento delle dell’optimum FUNZIONI fisiologiche Fondamentali, della Salute, delle facoltà intellettive e della vita same . Autismo: stress ossidativo, infiammazione e immunitario Anomalie https://www.crcpress.com/Autism-Oxidative-Stress-Inflammation-and-Immune-Abnormalities/Chauhan-Chauhan%20Brown/p/book/9781420068818 Contributi dell’ambiente e Fisiologia vulnerabile all’ambiente ai disturbi dello spettro dell’autismo https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20087183 la cui Integrità E Condizione INDISPENSABILE per il mantenimento delle dell’optimum FUNZIONI fisiologiche Fondamentali, della Salute, delle facoltà intellettive e della vita same . Autismo: stress ossidativo, infiammazione e immunitario Anomalie https://www.crcpress.com/Autism-Oxidative-Stress-Inflammation-and-Immune-Abnormalities/Chauhan-Chauhan%20Brown/p/book/9781420068818 Contributi dell’ambiente e Fisiologia vulnerabile all’ambiente ai disturbi dello spettro dell’autismo
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20087183
  2. Lo stress ossidativo determina primariamente vari e seri danni tessutali a carico: dei fosfolipidi delle membrane cellulari e mitocondriali, del DNA, delle proteine nucleari, enzimatiche e di struttura, degli acidi grassi polinsaturi e delle guaine mieliniche, ecc.; gli effetti dannosi dello stress ossidativo si amplificano quindi, secondo il ben noto meccanismo della cascata biologica, passando dal livello strutturale a quello di importanti e vitali funzioni: disturbi della comunicazione sinaptica del SNC, alterazioni nella produzione e funzionalità dei neurotrasmettitori, interferenze nella conduzione degli  stimoli nei nervi periferici (che possono arrivare alla progressiva compromissione di funzioni motorie, respiratorie, di deglutizione, ecc.), alterazioni dello sviluppo neuro-comportamentale, diminuzione del quoziente intellettivo, disabilità mentale e nelle relazioni sociali, degenerazione del tessuto cerebrale, Alzheimer, Parkinson, ecc.; inibizione della “respirazione cellulare” nei mitocondri (che sono vere e proprie centrali bio energetiche dell’organismo) con conseguente debilitazione generale dell’organismo (sindrome della fatica cronica), diminuzione della concentrazione e della qualità della vita, abbassamento  delle difese immunitarie, ecc., ecc.
    http://sanamedica.it/wp-content/uploads/2013/12/Stress-Ossidativo.pdf
  3. Le vaccinazioni, così come le infezioni virali e batteriche naturali, tramite le risposte immunitarie, infiammatorie e febbrili che ne conseguono e l’abbondante produzione e rilascio tessutale di radicali liberi e citochine infiammatorie, costituiscono di per sé un’ingiuria al mantenimento dell’omeostasi ossido riduttiva e, quindi, all’integrità delle strutture cellulari, tessutali, degli organi e delle funzioni vitali sopra citate. Ovviamente, l’adattamento evolutivo delle specie viventi e dell’umanità a ripetute infezioni virali e batteriche, anche conseguenti ai molteplici traumi e ferite occorrenti in condizioni naturali di vita, ha adattato opportunamente gli organismi a rispondere mediamente alla sfida sia infettiva che dello stress ossidativo conseguente.
    Se però l’intensità dell’ingiuria è grande, ripetuta, accompagnata dall’introduzione di metalli e molecole tossiche di vario genere (dai contaminanti e adiuvanti utilizzati per la produzione industriale dei vaccini, ai pesticidi della catena alimentare, al glifosate, ai conservanti) e magari subita da un organismo più o meno parzialmente predisposto, o a causa della normale variabilità genetica della popolazione, oppure per condizione transitoria di debilitazione, di carente assunzione di nutrienti fondamentali o non ancora maturo per età, nei suoi sistemi metabolici di disintossicazione e di sostegno dell’omeostasi REDOX… il sistema di protezione può collassare, con il conseguente manifestarsi di reazioni patologiche e di danni biologici più o meno gravi, invalidanti e persistenti come l’autismo, inclusa la cosiddetta morte improvvisa in culla:

In sintesi, si deve ritenere che la profilassi vaccinica è uno strumento farmacologico potente e delicato (non diversamente dall’antibiotico terapia, dalla chemio o radio terapia o dalla chirurgia) e quindi da utilizzare con cautela, saggezza e sulla base delle risultanze di approfondite e trasparenti analisi epidemiologiche comparative della morbilità e mortalità generali tra vaccinati/non vaccinati; confronto scientifico indispensabile per stabilire il reale e vantaggioso rapporto rischio/beneficio. Per sua natura questo non può assolutamente essere generalizzato e massificato tramite l’imposizione di autoritari e scientificamente ingiustificati diktat di politica sanitaria, equivalenti ad inaccettabili TSO collettivi.
Alla luce di quanto illustrato, la politica ipervaccinista espressa e imposta dal decreto del Ministro Lorenzin, appare esposta a fondate e sacrosante critiche di illegittimità, non solo per quanto attiene al conflitto istituzionale rispetto alle competenze costituzionalmente assegnate alle regioni, ma anche sotto il profilo etico e di responsabilità penale qualora dovessero verificarsi gravi reazioni avverse conseguenti ai piani vaccinali imposti a tutti i bambini senza alcuna analisi individuale e valutazione clinica preventiva, come la cronaca e le statistiche hanno documentato e quindi, purtroppo, preannunciano.

Appendice
Specifiche disposizioni ed omissioni del Decreto Lorenzin
che determinano i rischi sopra illustrati 
di lesioni gravi o morte da vaccino

  • Assenza di analisi pre-vaccinali possibili e note alla comunità scientifica, per accertare possibili predisposizioni sia genetiche (relative a numerosi alleli genetici correlati all’autismo, alla CMS -sensibilità chimica multipla- e ad altre patologie neurodegenerative) che fisiologiche (eventuale compromissione, anche temporanea, del sistema REDOX di protezione cellulare), le quali costituiscono controindicazione assoluta e certa per i massicci piani vaccinali previsti dal decreto Lorenzin; controindicazione aggravata dalla presenza, negli attuali vaccini industriali previsti, sia di contaminanti che di adiuvanti tossici (di seguito specificati) http://www.informasalus.it/it/articoli/test-laboratorio-vaccini.php;
  • Eccessiva precocità della prima età vaccinale, tanto più rispetto ai nati pretermine di cui assurdamente e negligentemente si considera l’età del parto e non quella biologico-gestazionale;
  • L’eccesso di vaccinazione prevede che, a causa dell’intensa stimolazione immunologica, delle dosi cumulative di nano particolato contaminante e adiuvanti tossici, incidono con certezza sull’equilibrio REDOX determinando, in numerosi soggetti a rischio, una forte ossidazione dello stress e quindi l’insieme Delle gravi conseguenze avverse sopra illustrate.
    Oltretutto, l’eccesso di vaccinazioni obbligatorie denunciato, non è correlato a reali esigenze e riscontri epidemiologici, ma deriva viceversa da una errata e lacunosa concezione della prevenzione primaria della salute (anche rispetto al rischio di malattie infettive)
  • Omissione di doverosi controlli sulla qualità e contaminazioni dei vaccini imposti : nano particolato metallico e di altro genere, alluminio in dosi rilevanti, pericolosissime tracce di mercurio, formaldeide, neomicina, polimixina, polisorbato 80, ecc.).
    Tale negligenza è tanto più grave se si considera che la ricerca scientifica ha già individuato validi sostituzioni agli adiuvanti tecnici più tossici, come l’alluminio , come ad esempio i complessi immunostimolanti ISCOM :                   https://books.google.it/books?id = cNjiAgAAQBAJ & pg = PA50 & LPG = PA50 & dq = adiuvante + Vaccini + ISCOM & source = bl & OTS = niEZ82-XRL & sig = 8tcDbqhVK-46TcQjX8HpedNAp4U & hl = it & sa = X & ved = 0ahUKEwjG5pqe9ejUAhUCtRQKHWeRAo0Q6AEILTAB # v = onepage &
  • Insufficienza o assenza di una efficace farmacovigilanza attiva , che porta a sottostimare grandemente le reazioni avverse alle vaccinazioni;
  • Negligente omissione nella valutazione dell’abbondante documentazione scientifica e dei dati epidemiologici internazionali , che indurrebbero a rivedere l’intero approccio dei piani vaccinali previsti dal decreto Lorenzin.

2 Commenti

  1. È ora di smettere di farci sottomettere da un sistema antidemocratico, ipocrita che pretende di farci credere che l’intento sia quello di tutelare la nostra salute, mentre ci massacra sotto ai nostri occhi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome