Il vaccino MPR (Morbillo, Parotite e Rosolia) “Priorix” della Glaxo del 10.06.2016 era affetto da un’incongruenza, a dir poco, scandalosa. Il foglio illustrativo ne indicava l’uso per adolescenti e adulti:

  • “…il vaccino può essere somministrato sia ad adulti che ai bambini”……
  • Priorix è un vaccino usato nei bambini dai 9 mesi in su, adolescenti e adulti”…

(pag. 1 del foglio illustrativo: https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/aifa/servlet/PdfDownloadServlet?pdfFileName=footer_000200_034199_FI.pdf&retry=0&sys=m0b1l3)

Ma nel “Riassunto delle caratteristiche del prodotto”, ossia nella scheda tecnica del vaccino, si legge La sicurezza e l’immunogenicità di PRIORIX in adolescenti e adulti NON è stata specificamente studiata negli studi clinici”!!!

(pag. 8 della scheda tecnica: https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/aifa/servlet/PdfDownloadServlet?pdfFileName=footer_000200_034199_RCP.pdf&retry=0&sys=m0b1l3)

Gli unici studi clinici effettuati, si legge a pag. 7 e 18 della scheda tecnica, sono relativi a bambini fino ai 2 anni di età!!! Insomma hanno somministrato e continuano a somministrare a bambini oltre i 2 anni di età, ad adolescenti e ad adulti un vaccino che è dichiarato dallo stesso produttore come NON SICURO E NON IMMUNIZZANTE (l’MPR è ancora in uso ed in commercio e menzionato fino al solo 6° anno di età nel Calendario Nazionale Vaccinale in vigore:

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_4669_listaFile_itemName_0_file.pdf).

 

La Glaxo e gli enti pubblici italiani ed europei che devono controllare ed approvare i farmaci (AIFA, EMA) non smettono ancora di stupirci, perché pochi giorni fa l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha pubblicato, nella banca dati dei farmaci del suo sito istituzionale, il foglio illustrativo ed il riassunto delle caratteristiche del prodotto del nuovo vaccino MPRV (Morbillo, Parotite, Rosolia, e Varicella) della Glaxo, il “Priorix Tetra”:

https://farmaci.agenziafarmaco.gov.it/bancadatifarmaci/farmaco?farmaco=034199

Vado quindi a verificare, dopo 1 anno, quali studi clinici sulla sicurezza ed immunogenicità siano stati effettuati. Si legge a pag. 5 del foglio illustrativo: “Il profilo di sicurezza presentato di seguito si basa su dati derivati da studi clinici nei quali oltre 6.700 dosi di Priorix Tetra sono state somministrate a più di 4.000 bambini con un’età compresa tra i 9 e i 27 mesi. Gli eventi sono stati registrati fino a 42 giorni dopo la vaccinazione”.

E, ancora, a pag. 16 del foglio illustrativo: “La risposta immunitaria di Priorix Tetra somministrato come seconda dose di vaccino MMR in bambini di età compresa tra i 24 mesi e i 6 anni è stata valutata in 2 studi clinici”!!!

Riassumendo:

  • studi clinici su 4000 bambini per la fascia di età 9-27 mesi
  • studi clinici su un numero imprecisato di bambini (quindi anche 1, 10, 100?) per la fascia di età 24 mesi-6 anni
  • nessuno studio sulla sicurezza ed efficienza del vaccino dopo i 6 anni.

Ci aspettiamo, quindi, di leggere che il vaccino MPRV sia sconsigliato a bambini oltre i 6 anni di età! NO! A pag. 1 del foglio illustrativo si legge: “Priorix Tetra è indicato per l’immunizzazione attiva contro morbillo, parotite, rosolia e varicella nei bambini a partire dagli 11 mesi fino ai 12 anni di età compresi”!

Insomma hanno somministrato e continuano a somministrare a bambini, ragazzi ed adulti oltre i 6 anni di età, un vaccino non testato e, praticamente, SPERIMENTALE (l’MPRV è in uso ed in commercio sebbene menzionato fino al solo 6° anno di età nel Calendario Nazionale Vaccinale in vigore)!!

 

Continuando ad analizzare i documenti ufficiali dei due vaccini si scoprono altre aberrazioni non meno gravi.

“Come tutti i vaccini, Priorix può non proteggere completamente tutte le persone che sono state vaccinate” (pag. 8 del foglio illustrativo dell’MPR e pag. 1 di quello dell’MPRV). Quindi il vaccino, oltre ad essere non sicuro e non efficiente può essere pure un gioco di prestigio: proteggerà o non proteggerà? Chi lo sa!

Altrettanto magicamente nel foglio illustrativo del nuovo MPRV (pag. 3 e 4) appaiono l’ictus cerebrale, l’eruzione simile alla varicella, l’herpes zoster, i sintomi simili al morbillo e alla parotite e, fin qui, ringraziamo la Glaxo. Ma per la stessa magia SPARISCONO alcune controindicazioni e DIMINUISCONO le frequenze di altre.

  • Infezione tratto respiratorio superiore: degradata da 1 su 10, a 1 su 100.
  • Congiuntivite: SPARITA!
  • Infezione orecchio medio: degradata da 1 su 100, a 1 su 1000!
  • Bronchite: degradata da 1 su 100, a 1 su 1000.
  • Reazione allergica improvvisa che costituisce pericolo per la vita: SPARITA!

Qualcuno intervenga per favore. Procura e NAS devono occuparsi del caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore, inserisci qui il tuo nome